Sindaco a 91 anni non è un traguardo, i nuovi obiettivi di Ciriaco De Mita

elezioni-comunali-nusco-ciriaco-de-mita-sindaco

Sbaglia di grosso chi crede che l'elezione a sindaco a 91 anni sia il traguardo, perché Ciriaco De Mita ha in mente nuovi obiettivi: un partito

Sbaglia di grosso chi crede che l’elezione a sindaco a 91 anni sia il traguardo, perché Ciriaco De Mita ha in mente nuovi obiettivi: un partito.

Il sindaco Ciriaco De Mita all’attacco con nuovi obiettivi

Ha 91 anni ma di andare in pensione non ci pensa affatto Ciriaco De Mita. Nelle ultime settimane si è dato da fare per creare. È partito dalla sua Nusco dove è primo cittadino per la seconda volta da fine maggio. L’obiettivo è costituire un nuovo partito per le prossime regionali. L’ex leader della Democrazia Cristiana vuole così avere di nuovo voce sulla Regione.

I rapporti con Vincenzo De Luca

I maligni in consiglio regionale sussurrano in queste ore che De Mita potrebbe anche fare una sorta di patto di Marano bis per tradire De Luca e ripassare al centrodestra. Al momento l’unico dato certo è che un po’ di freddezza tra il sindaco di Nusco e il governatore ci sia.

De De Mita a Nusco ha fatto notare: «che serve un progetto altrimenti con 13 liste si va al massacro». È pur vero che le distanze tra l’ex premier e la Lega, sono insormontabili sin nel Dna.

Banco di prova dell’alleanza tra De Luca e De Mita saranno comunque le nomine dei nuovi direttori generali delle Asl campane. Nomine scadute la settimana scorsa ma prorogate last minute tra 45 giorni. Sarà il banco di prova per verificare se l’alleanza De Luca-De Mita reggerà sino al voto.

TAG