Avellino, Caso Sidigas, giunge per De Cesare la convalida del sequestro: 8 milioni e non più 97

guardia-di-finanza

Sidigas: giunge il sequestro 8 milioni e non più 97 ai danni di Giandrea De Cesare e della sua azienda di fornitura gas di Avellino

Giunge la convalida del Gip per il sequestro eseguita la settimana scorsa dalla GdF ai danni di Giandrea De Cesare e della sua azienda di fornitura gas di Avellino. Firmato dal procuratore, Vincenzo D’Onofrio e dal sostituto Vincenzo Russo, il provvedimento ha convalidato così il sequestro dei ben per un valore di 8 milioni e non più 97 (come avvenne nella precedente confisca).

Sequestro Sidigas Avellino, la vicenda

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, sono stati, invece, confermati i reati di cui è accusato l’imprenditore partenopeo. La difesa di De Cesare, rappresentata dall’avvocato, Claudio Botti, è a lavoro al fine di smontare le accuse della Procura e si va dall’auto-riciclaggio, fino a giungere ai reati tributari.

Per farla breve, l’ingegnere napoletano avrebbe dirottato i fondi di Sidigas Spa e Sidigas.com verso una terza azienda “Enerimpianti”, sempre sotto stretto controllo di De Cesare, per evitare così il pagamento dell’Iva e delle accise.

TAG