Cronaca

Scuola, contratto firmato: aumenti fino a 111 euro

Raggiunto l’accordo tra Governo e sindacati per il rinnovo del contratto e gli aumenti di stipendio per gli insegnanti.

Arriva dopo nove anni la firma del contratto della scuola per docenti e Ata (amministrativi, tecnici e ausiliari), che comprende gli addetti dell’università e della ricerca. Interessati 1 milione e 200mila dipendenti.

Dopo una lunga notte di trattative è arrivato l’accordo.

Aumento stipendi

Gli aumenti salariali previsti dal nuovo contratto della scuola vanno da un minimo di 81 a un massimo di 111 euro, da suddividere in tre annualità. A questa cifra si aggiunge il bonus premiale di 200 milioni di euro per il merito che sarà suddiviso in due parti:  una metà andrà direttamente negli stipendi, l’altra parte andrà a contrattazione e servirà per valutare i docenti e premiarli.

Nessun Aumento di ore

Non sono previsti aumenti dell’orario di servizio. Eliminata dal contratto la parte che dava libertà ai dirigenti di assegnare incarichi ai docenti, senza che questi ultimi potessero rifiutarli. Viene inoltre stralciata anche la proposta che voleva portare le ore di attività funzionali ad un monte comune di 80. Resterà in vigore la distinzione 40 più 40.

La soddisfazione del Miur

Ad annunciare la firma, il Miur con un post sui canali social ufficiali

Formazione docenti

Con in nuovo contratto la formazione dei docenti resterà facoltativa. I 500 euro per l’aggiornamento degli insegnanti restano all’interno del borsellino elettronico per l’acquisto di computer, tablet e corsi di formazione.

(fonte Orizzontescuola)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button