Cronaca

Litiga con la moglie e aggredisce i carabinieri con una forbice

SCAMPITELLA. Atti persecutori, porto abusivo di armi nonché violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale: queste sono le accuse che hanno portato all’arresto, operato dai Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino, di un 47enne di Scampitella.

La vicenda

Nella serata di ieri i militari della Stazione di Trevico sono intervenuti a seguito di un litigio tra due coniugi di Scampitella.

Nonostante i ripetuti tentativi l’esagitato non accennava a calmarsi. Anzi, in una rapida escalation di livore ha prima aggredito verbalmente anche gli operanti per poi passare, senza soluzione di continuità, alle vie di fatto e, impugnata una grossa forbice, si è scagliato fisicamente contro di loro.

Ed è stato solo grazie alla prontezza di riflessi dei militari che il gesto non ha prodotto ben più gravi conseguenze. I carabinieri, infatti, sebbene colpiti e feriti in modo lieve, sono riusciti con non poca fatica a fermarlo.

Una volta bloccato in un contesto di piena sicurezza e scongiurata dunque la possibilità di gesti inconsulti, il 47enne è stato trasportato dal 118 presso l’ospedale Frangipane di Ariano Irpino dove è stato ricoverato a seguito delle ferite riportate durante la colluttazione.

Alla luce delle evidenze raccolte, è stato quindi dichiarato in stato d’arresto alla Procura della Repubblica di Benevento.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button