Cronaca

Sborsa soldi per il figlio in carcere ma è una truffa

FONTANAROSA.  Ancora una truffa ai danni di un’anziana. Spacciandosi come “maresciallo”, il malvivente ha messo a segno una truffa ai danni di un’anziana signora di Fontanarosa, riuscendo a farsi consegnare la somma di 1.250 euro e vari monili in oro.

La truffa

 

Il truffatore inizia il raggiro con una telefonata alla vittima prescelta, con richiesta di 1.800 euro quale fantomatica cauzione per scarcerare il figlio ristretto in camera di sicurezza, responsabile di aver causato un incidente stradale con il decesso di una persona. Poco dopo la telefonata, avviene il ritiro di quanto concordato direttamente presso l’abitazione dell’anziana donna. Non appena in possesso del bottino il malvivente si da alla fuga. Solo a questo punto la signora si rendeva conto del raggiro in cui era incappata e non esitava ad avvisare i familiari e a richiedere l’intervento dei Carabinieri. Sono in corso indagini da parte dei militari della Stazione di Fontanarosa, finalizzate all’identificazione del truffatore.

 

 

Potrebbe interessarti anche: [Video] Inganna automobilisti, beccato truffatore seriale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button