CronacaPolitica

Avellino, candidato sindaco ricicla vecchio discorso di un altro politico: “Colpa della stanchezza”

Rotondi, il discorso copiato dal candidato sindaco Giuseppe Ilario. "Un fulmine a ciel sereno!" ha commentato Ilario

Bufera politica per il discorso copiato da Giuseppe Ilario, candidato sindaco di Rotondi. Un discorso tenuto in occasione della sua presentazione a candidato primo cittadino del piccolo centro irpino che dista poco meno di un’oretta di viaggio dal capoluogo di provincia.

Rotondi, il discorso copiato dal candidato sindaco Giuseppe Ilario

Nei giorni scorsi Ilario ha tenuto un discorso a poche settimane dalle elezioni: “Nel mio programma elettorale ricorrono spesso parole come solidarietà, sicurezza, partecipazione, coesione sociale; sono valori che dobbiamo riscoprire tutti abbandonando egoismi, personalismi, contrapposizioni sterili …. Non sono un professionista della politica, non ho tessere di partito, non vengo dai banchi del consiglio comunale.

Da cittadino, naturalmente, ho sempre partecipato alla vita di questa comunità, collocandomi all’interno dell’area di Centrosinistra. Perché, allora, la decisione di questo impegno diretto, in prima persona? A livello emozionale ha pesato molto il debito di riconoscenza che ho maturato nei confronti di questa città, che mi ha visto crescere, mi ha dato la possibilità di studiare, di formare una famiglia, di avviare un’attività professionale ricca di soddisfazioni, soprattutto di vivere in una città dignitosa, laboriosa, tranquilla, solidale”.

Le scuse

Peccato che quel discorso è stato copiato da quello dell’ex sindaco Paolo Foti, candidato ad Avellino nel 2013. “Un fulmine a ciel sereno!” ha commentato Ilario, spiegando: “Con sconcerto ho appreso che le parole erano copiate dal discorso di qualche anno fa di un altro politico e adesso, se non lo sapevate, lo sapete anche voi. È stata la leggerezza di un momento dovuta alla stanchezza”.

Articoli correlati

Back to top button