Cronaca

Riti esorcisti e violenza sessuale in Campania: arrestato sacerdote

Convinceva giovani donne di essere possedute dal demonio per praticare su di loro medievali e brutali riti esorcisti, che si concretizzavano anche in violenze di carattere sessuale.

È questa l’accusa che ha portato in carcere un sacerdote 42enne di Casapesenna, nel casertano, don Michele Barone, divenuto famoso dopo un servizio mandato in onda da Le Iene, che denunciava i riti da lui messi in pratica. Tra le vittime della violenza anche una minore di 13 anni con problemi psichici.

La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha chiesto e ottenuto dal Gip l’arresto del prete, che dovrà rispondere dei reati di violenza sessuale aggravata e maltrattamenti.

Ai domiciliari sono finite altre tre persone, due delle quali sono i genitori della 13enne, e un dirigente della Polizia, amico del sacerdote.

Nei giorni scori don Michele era stato  sospeso per un anno dal vescovo della diocesi di Aversa, monsignor Angelo Spinillo.

 

FOTO Ansa

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button