Renato Valente, disposta l’autopsia sul corpo dell’82enne di Cervinara

Renato Valente

Sono molteplici gli aspetti da chiarire in merito alla tragico scomparsa di Renato Valente, l'82enne di Cervinara ritrovato morto ieri mattina

CERVINARA. Sono molteplici gli aspetti ancora poco chiari sulla morte di Renato Valente, l’82enne di Cervinara scomparso la settimana scorsa e ritrovato cadavere ieri, in un dirupo. L’autopsia dovrà chiarire le cause della morte.

Disposta l’autopsia sul corpo di Renato Valente, l’82enne scomparso da Cervinara la scorsa settimana

Sono molti gli aspetti da chiarire in merito alla morte di Renato Valente, l’anziano ritrovato morto ieri in un dirupo di via Guercino, nella frazione Valle di Cervinara.

Secondo quanto emerso dalle indagini, le ricerche dell’82enne sarebbero state fuorviate da alcuni elementi, che avrebbero portato i soccorritori a concentrarsi sul alcune zone sbagliate rispetto al luogo dove, effettivamente, è stato poi ritrovato il corpo dell’anziano.

Gli abiti

Nella giornata di lunedì, un giorno dopo la segnalazione della scomparsa, alcuni indumenti appartenenti all’uomo, sarebbero stati rinvenuti in via Ponte Forastico, ma si sarebbe trattato di abiti che l’uomo non indossava la momento dell’allontanamento.

Pare infatti che i pantaloni e il giaccone rivenuti dai soccorritori, sarebbero stati abbandonati dall’82enne nei giorni precedenti al fatto, e non il giorno della scomparsa.

La caduta fatale

Al momento della caduta nel dirupo, è probabile che Renato Valente fosse ancora vivo, perchè il cadavere è stato ritrovato almeno 20 metri all’interno.

Tra le ipotesi alle quali l’autopsia dovrà dare una risposta, anche quella relativa ad un eventuale investimento da parte di un’auto in transito, che avrebbe causato la caduta fatale.

 

TAG