Politica

Rapina portavalori raccordo Sa-Av, ipotesi e prime certezze

Rapina portavalori raccordo Sa-Av, ipotesi e prime certezze. Oltre ad elementi pugliesi, nella banda dalla rapina di martedì potrebbero esserci anche persone provenienti dall’Agro Nocerino.

Rapina portavalori raccordo Sa-Av, ipotesi e prime certezze

Rapina portavalori raccordo Sa-Av, ipotesi e prime certezze. L’accento pugliese di alcuni dei membri della banda, sarebbe la prima certezza dalla quale sarebbero partite le indagini della Procura.

L’altra sarebbe la destinazione della fuga, individuata nella zona dell’Agro Nocerino, tesi avvalorata dall’inchiesta della procura della Repubblica di Nocera Inferiore che vede coinvolto un ex dipendente Cosmopol originario di Acerra.

Due piste di indagine

Il sostituto procuratore che sta conducendo le indagini, Roberto Patscot, oltre ad ipotizzare la presenza di un basista all’interno della Cosmopol, sta esaminando la pista balcanica in riferimento al tipo di azione condotta per la rapina, che avrebbe una connotazione di tipo militare, e potrebbe ricondurre alle formazioni paramilitari di origine balcanica.

Secondo la Procura le bande che hanno convogliato le proprie forze nella rapina al portavalori di martedì, non solo sarebbero ancora attive in Puglia, ma avrebbero addirittura ambizioni internzionali e punterebbero a bottini ben più congrui.

 

Articoli correlati

Back to top button