Inchiesta

Raccolta differenziata, ad Avellino ispezione del sacchetto

AVELLINO. Una vera e propria task-force della Polizia Municipale quella programmata dal Comune di Avellino per debellare l’inciviltà dei furbetti del sacchettino. Sversamenti abusivi là dove erano i cassonetti, con grave rischio per la salute pubblica. Si prevedono tempi duri per chi non rispetta la raccolta differenziata.

 

Avellino, rifiuti a cielo aperto

 

La denuncia dei cittadini era già corsa sui social (in fondo alla pagina link all’articolo). Intanto si registrano vere e proprie discariche a cielo aperto nelle zone di Contrada Sant’Eustachio, via Pennini, Contrada Chiaira e Contrada Bagnoli. La foto di quest’articolo è stata condivisa da un utente nel gruppo Fb “Non sei irpino se…”.

 

Multe salate a chi non rispetta la raccolta differenziata: ronde dei vigili urbani

 

Si prevedono pattuglie della Polizia Municipale, con operatori ecologici del Comune e di Irpiniambiente. Potranno così aprire i sacchetti e valutare, dal contenuto, la qualità della differenziata e, soprattutto, risalire agli autori del gesto.

Al quotidiano online Orticalab, l’assessore Penna: «Se si sono verificati dei disservizi invito la cittadinanza a renderli noti per potervi apporre rimedio. Voglio, però, ricordare che i cassonetti, i bidoni condominiali e le biopattumiere vanno esposti con il criterio riportato nell’ordinanza. Se questo non è avvenuto, allora i rifiuti non sono stati ritirati».

 

Potrebbe interessarti anche:

Rifiuti abbandonati in strada, la denuncia sui social

Articoli correlati

Back to top button