Cronaca

Rimozione alberi e pulizia terreni, arriva l’ordinanza del Comune di Avellino

AVELLINO. Con Ordinanza sindacale n°162 del 26/04/2018 si ordina a tutte le persone fisiche, giuridiche, Enti o Associazioni con o senza finalità di lucro, proprietari dei terreni, in particolare di quelli confinanti con strade pubbliche, situati nel territorio del Comune di Avellino, di provvedere:

  • alla pulizia dei terreni, ubicati in zone urbane e/o extraurbane ed appartenenti a qualunque categoria d’uso, da rovi, sterpaglie e materiale secco di qualsiasi natura al fine di mantenere dette aree in buono stato di pulizia ed evitare il formasi di condizioni idonee alla prolificazione di roditori, insetti, ecc.;
  • alla regolare e periodica potatura delle siepi radicate sui propri fondi e che provocano restringimenti, invasioni o limitazioni di visibilità sulla strade confinanti;
  • al taglio dei rami e delle piante radicate sui propri fondi e che si protendono oltre il ciglio stradale o che nascondono o limitano la visibilità di segnali stradali o interferiscono in qualsiasi modo con la corretta fruibilità e funzionalità della strada;
  • alla rimozione di alberi, ramaglie, rovi con particolare attenzione a quelli promananti dai terreni confinanti con sedi stradali;
  • all’adozione di tutte le precauzioni e gli accorgimenti atti ad evitare qualsiasi danneggiamento e/o pericolo e/o limitazioni della sicurezza e della corretta fruibilità delle strade confinanti con i propri fondi.

I suddetti interventi di messa in sicurezza, adeguamento e corretta pulizia e tenuta dei fondi, in particolare di quelli limitrofi alle sedi stradali, dovranno essere eseguiti entro 30 giorni dalla data di emissione della presente ordinanza.

Rimozione alberi e pulizia terreni, i controlli

I controlli sul rispetto della presente Ordinanza sono svolti dalla Polizia Municipale e da tutti gli agenti accertatori previsti dall’alt. 12 del Codice della strada, che provvederanno alla identificazione dei proprietari dei fondi interessati e commineranno la relativa sanzione per inottemperanza.

Scaduto il suddetto termine si procederà, senza ulteriore preavviso, all’esecuzione d’ufficio delle attività di taglio della vegetazione e pulizia, con relative spese a carico dei proprietari inadempienti, oltre all’applicazione della sanzione amministrativa di cui all’articolo 29 del codice della strada per l’importo compreso tra €.169,00 e € 680,00.

In caso di presenza di più comproprietari dello stesso fondo, ai sensi dell’art 197 del Codice della Strada, ciascuno dei trasgressori soggiace alla sanzione pecuniaria prevista per la violazione alla quale ha concorso e, pertanto, ognuno dei comproprietari sarà passibile della stessa sanzione pecuniaria prevista.

Il provvedimento è reso noto attraverso la pubblicazione all’Albo Pretorio e sul sito web del Comune di Avellino, nonché attraverso idonea comunicazione a mezzo stampa e radio-televisiva.

Avverso alla presente Ordinanza, chiunque abbia interesse legittimo, può proporre ricorso al TAR entro 60 giorni, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni, decorrenti dalla data di pubblicazione o dalla piena conoscenza dell’atto comunque acquisita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button