Curiosità

Privacy, Italia e mezza Unione Europea sono indietro

Venerdì scatta l’attesa entrata in vigore delle nuove norme Ue che danno un giro di vite alla tutela della privacy, per garantire che scandali come quello di Facebook e Cambridge Analytica “non possano più accadere”. Ma quasi la metà degli stati membri non è ancora pronta. Lo riporta l’Ansa.

L’indagine della Commissione europea

L’Italia è in zona Cesarini e, insieme ad altri 4 Paesi, è in leggero ritardo con l’adozione che arriverà “probabilmente non per quel giorno ma subito dopo”, mentre altri 8 stati membri sono “molto in ritardo”…Continua a leggere

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button