Cultura ed eventi

Premio Internazionale “Una mano amica”: oltre 150 volontari da tre regioni

CALABRITTO. I vertici nazionali Anpas a Calabritto per la Sesta edizione del Premio Internazionale “Una mano amica“, dedicato a chi lavora nel volontariato e della solidarietà.

Il Premio

Per questa edizione il Premio – promosso l’1 agosto alle ore 20.30 in piazza Matteotti dalla Pubblica Assistenza Aurora di Calabritto e il periodico locale Lu Bannaiuolu, in collaborazione con l’Associazione Alta Irpinia Lioni, il Comitato Regionale Anpas, e le istituzioni locali e regionali – ospiterà le presenze del presidente nazionale Anpas Fabrizio Pregliasco, del vicepresidente nazionale Anpas Ilario Moreschi, insieme a tutto il vertice di Anpas Campania.
Saranno presenti circa 150 volontari in divisa arancione, poichè l’1 agosto coincide con la giornata di formazione del Servizio Civile Anpas che fa tappa a Calabritto. Sotto la regia del Comitato Regionale Anpas Campania, sono in programma eventi dedicati alla formazione con seminari, approfondimenti, e la partecipazione finale all’evento dei giovani del Servizio Civile.

Sono attesi oltre ai volontari Anpas, le rappresentanze di numerose altre associazioni di volontariato provenienti da Campania, Basilicata e Lazio.

Nel corso della manifestazioni saranno premiati nella sezione “Persona solidale nel mondo” Alessandra Morelli, delegato dell’Alto Commissariato ONU per i Rifugiati, il massimo organismo al mondo che si occupa dei rifugiati. Attualmente Morelli, che ha alle spalle venti anni di missioni in tutto il mondo, è impegnata a dirigere la delicata missione dell’ONU in Niger, paese poverissimo dell’Africa e con un alto numero di rifugiati politici.
 
Nella sezione “Associazione solidale nel mondo” Amref Health Africa, la principale organizzazione al mondo che si occupa di assistenza sanitaria in Africa. Saranno presenti i funzionari di Amef Health Italia con il Capo Progetti Roberta Rughetti.
 
Riconoscimenti anche per il direttore dell’Area Cardiovascolare del Policlinico Gemelli, il professore Massimo Massetti, la fondazione Abio Onlus (Aiuto per i Bambini negli Ospedali), per il volontario dell’anno Anpas nella sezione “Fiorenzo Della Sala” e il signor Gerardo Calabrese nella sezione “Umanità e solidarietà” per i meriti durante il sisma del 1980. 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button