Economia

Se il prelievo del conto gioco è bloccato: risolvere i mancati pagamenti è semplice

Qual è l’incubo peggiore di coloro che giocano nei casinò virtuali? Sicuramente, uno degli scenari peggiori è quello di ottenere una vincita, magari anche consistente, per poi non riuscire a riscuoterla.

Invece di puntare il dito verso i gestori della piattaforma di gioco, sarebbe opportuno e maggiormente corretto verificare prima le ragioni del mancato pagamento, poiché potrebbero essere molti i motivi per cui il casinò non paga. Vediamo quali sono i più comuni e come risolverli.

Mancato pagamento di una vincita: i possibili scenari

Tra le circostanze più stressanti quando si gioca online vi è quella in cui si vince ma non si riesce ad incassare la vincita. Quando questo accade, l’utente viene indotto a ricercare le ragioni del mancato pagamento in un comportamento scorretto e illecito da parte del gestore del sito.

A tale riguardo, vogliamo ricordare un aspetto fondamentale del gioco online. Ogni casinò autorizzato dall’ADM – ex AAMS – deve osservare dei regolamenti stringenti e soddisfare dei requisiti per cui vengono periodicamente monitorati dall’ente competente.

Nei confronti dei propri iscritti, gli operatori hanno degli obblighi tra cui quello di corrispondere le vincite ai giocatori regolarmente registrati sulla piattaforma e in possesso di un conto gioco correttamente attivato. Inoltre, ogni transazione è tracciata, quindi l’operatore non può decidere di occultare una vincita, pena la revoca della concessione ADM. Secondo voi, un operatore regolarmente autorizzato dall’ADM rischierebbe la revoca della propria licenza per “far sparire” una vincita?

Detto questo, infatti, ricordiamo che nei casinò autorizzati ADM, i ritardi nei pagamenti delle vincite sono facilmente risolvibili, poiché, nella maggior parte dei casi, si tratta di problemi tecnici che possono provocare un blocco o un ritardo.

Mancata convalida del conto gioco

Nel momento in cui si apre un conto gioco, indispensabile per poter giocare online, vengono richiesti i documenti di identità che il richiedente deve inviare al gestore del sito entro 30 giorni.

Finché il gestore non avrà provveduto ad eseguire tutte le verifiche del caso, i prelievi sul conto risulteranno impossibili da effettuare. In sostanza, non basta l’attivazione del conto, ma è necessario che questo venga convalidato, un’operazione che può richiedere anche 30 giorni, periodo di tempo in cui il conto risulterà bloccato.

Per ovviare a questo problema, basta affidarsi alle indicazioni all’operatore di riferimento, seguendo le procedure e semplicemente aspettando la convalida.

I documenti inviati non sono sufficienti

È possibile che al gestore servano altri documenti oltre a quelli richiesti. Ricordiamo che le verifiche dell’identità dei giocatori sono importantissime da effettuare e possono richiedere l’invio di ulteriori documenti. In altri casi, i gestori fanno delle verifiche casuali, a campione, semplicemente per una questione di sicurezza. Solitamente, queste richieste vengono effettuate dal gestore via e-mail ed è possibile che si verifichi un problema di mancata ricezione da parte del destinatario, oppure può accadere che finiscano nello spam.

Per evitare di perdere delle e-mail importanti, è bene controllare la posta, nonché la correttezza delle informazioni fornite al gestore in fase di registrazione, tra cui l’indirizzo e-mail.

Il sistema di pagamento indicato è errato

Solitamente, nei casinò online, i sistemi di prelievo possono essere utilizzati solo a condizione che siano già stati precedentemente usati per effettuare un deposito. Esempio: se un utente ha effettuato un deposito con Postepay, l’incasso mediante un altro sistema potrebbe non essere fattibile. La cosa più sensata da fare è indicare come metodo di pagamento uno già utilizzato per i depositi.

Vincite con bonus

Alle vincite ottenute con i bonus vengono spesso applicate delle condizioni. Poniamo di giocare ad una slot dotata di funzioni speciali come Free Spins, Modalità cascata, Simboli Impilati, trovate un esempio a questa pagina, che permette quindi di vincere con opzioni extra. Poniamo che questa slot abbia un requisito di scommessa di 30 volte, finché non verrà raggiunto quel volume di gioco, la vincita sarà considerata ancora come bonus e risulterà non prelevabile. Occorre soddisfare i requisiti richiesti dal regolamento per poter convertire il bonus in denaro. Leggere attentamente le sezioni dei regolamenti è essenziale per comprendere il concetto di vincita realizzata con bonus.

Atteggiamento illecito dell’utente

Le regole esistono perché debbono essere osservate. È quindi premura del gestore farle rispettare, pena severi provvedimenti come l’inibizione del conto gioco e dei relativi prelievi. Si tratta di abusi veri e propri delle condizioni di gioco e, in questo caso, il gestore si riserva il diritto di annullare le eventuali vincite.

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto