Cronaca

Piano antinquinamento, via libera al progetto per il Fenestrelle

AVELLINO. Via libera in Prefettura, per gli aggiornamenti del progetto del Fenestrelle. Ieri mattina la riunione per accelerare l’iter e realizzare quanto prima gli interventi sui collettori fognari lungo il tratto del fiume. Presenti all’incontro oltre ai sindaci delle zone interessate e al prefetto Maria Tirone, anche il presidente dell’Alto Calore, Lello De Stefano, il direttore del Settore Tecnico Antonio Spiniello, il responsabile del procedimento Gerardo Spina, il direttore generale dell’Ato, Carlo Tedeschi, l’ingegnere Antonio Iannaccone, e il funzionario della Regione, Ciro Pesacane.

«La Regione – spiega De Stefano al quotidiano Il Mattino – ha preso atto delle difficoltà di aggiornamento del progetto, per questo si è deciso di affrontare le questioni tecniche in un summit specifico che si svolgerà giovedì all’Ato. Solo successivamente, dopo le necessarie innovazioni da apportare su elementi concreti, il piano approderà all’Ente idrico campano. La riunione dovrebbe svolgersi mercoledì ed essere decisiva per mettere in cantiere l’opera. Da parte nostra, abbiamo recepito tutte le istanze dei sindaci con i quali c’è piena sintonia nel solco di un progetto teso al risanamento ambientale della Valle che costituisce una bella occasione per realizzare i collettori fognari mancanti e ridurre l’inquinamento».  I sindaci cui fa riferimento De Stefano sono quelli di Avellino, Monteforte, Atripalda, Aiello del Sabato, Summonte e Capriglia, tutti comuni interessati all’opera che dovrebbe risolvere le problematiche relative agli scarichi fognari tra il Partenio e la Valle del Sabato dove passa il fiume Fenestrelle.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto