Cronaca

Paura ad Avellino: pestato a sangue per aver difeso uno straniero

AVELLINO. Pestato a sangue per aver difeso uno straniero. È ciò che è accaduto questa mattina a un 54enne di Avellino, nei pressi del centro sociale Samantha della Porta, in via Morelli e Silvati. A riportare l’episodio è Ottopagine.

Pestato a sangue per aver difeso uno straniero

Sul posto sono intervenuti i poliziotti della sezione Volante, agli ordini del vicequestore Elio Iannuzzi. Gli agenti, dopo aver soccorso il ferito, sono riusciti ad intercettare e a bloccare l’aggressore nei pressi del campo Coni, e l’hanno condotto in Questura per l’identificazione.

Si tratta di un uomo di 50 anni di Altavilla Irpina già noto alle forze dell’ordine. Nei suoi confronti è scattata la denuncia per lesioni aggravate.

La vittima dell’aggressione, invece, è stata trasferita all’ospedale Moscati. Nessuna conseguenza grave, solo la frattura del setto nasale, giudicata guaribile in trenta giorni.

I precedenti

L’uomo ha raccontato alla polizia di conoscere il suo aggressore da circa un anno. I due si erano incontrati al campo Coni, quando il 50enne avrebbe avuto una lite con un giovane extracomunitario. In quell’occasione il 54enne sarebbe intervenuto in difesa del ragazzo. Da allora l’aggressore avrebbe più volte minacciato l’uomo di picchiarlo, fino al pestaggio di questa mattina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button