Cronaca

Paternopoli: rissa al centro di accoglienza, cinque denunce

PATERNOPOLI. I Carabinieri della Compagnia di Montella, a conclusione di un sollecitato intervento presso una struttura di accoglienza di Paternopoli, hanno denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria due ghanesi e tre nigeriani ritenuti responsabili di aver scatenato una rissa.

L’attività investigativa sviluppata dai militari della locale Stazione, ha permesso di ricostruire l’evento ed identificare i responsabili.

La vicenda

La violenta zuffa è scaturita verso le ore 19.00 di ieri, all’interno della struttura.

I predetti, costituitisi in due gruppi in relazione ai rispettivi paesi d’origine, con l’acuirsi della tensione dovuta ad un continuo crescendo di insulti e rabbia, hanno iniziato ad aggredirsi fisicamente con calci e pugni.

In seguito hanno fatto ricorso anche all’utilizzo di una mazza di legno e ad un coltello da cucina, rinvenuti e sottoposti a sequestro dai militari operanti.

Lo scontro, scaturito per futili motivi correlati a rivalità territoriali, è durato diversi minuti, con momenti di inaudita violenza e grande pericolo.

Ad un giovane ghanese e ad un nigeriano, visitati dai sanitari del 118, sono state riscontrate lievi escoriazioni alle mani ed al collo.

Grazie anche al tempestivo intervento delle pattuglie delle limitrofe Stazioni di Torella dei Lombardi e Castelfranci, si è riuscita a circoscrivere la zuffa, evitando così ben più gravi conseguenze.

Alla luce delle evidenze raccolte, per i cinque stranieri è scattato quindi il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento per il reato di rissa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button