Cronaca

Migrante fermato con 80 ovuli di droga nell’intestino, era ospite di una struttura ad Avellino

Viaggiava in treno dalla Francia all’Italia con quasi un chilo di droga nascosta in 80 ovuli nell’intestino. La Finanza lo ferma grazie al fiuto di Charles, cane pastore tedesco dell’unità cinofila.

Aveva 80 ovuli di droga nell’intestino

Fermato a Ventimiglia un uomo con 80 ovuli nell’intestino, grazie al fiuto di Charles, pastore tedesco in dotazione della Guardia di Finanza. L’uomo, di origine nigeriana, ospite di una struttura di accoglienza ad Avellino, era in viaggio in treno, precisamente era partito da Nizza e in viaggio verso Genova.

I militari hanno trovato nell’ultimo vagone e l’uomo, alla vista dei finanzieri, ha cercato di scendere dal treno.

Accompagnato in ospedale a Sanremo dove con un esame radiologico i medici “scovato” gli 80 ovuli contenenti 4 etti circa di cocaina e più di 5 etti di eroina nel suo intestino. La droga era destinata alla piazza milanese. L’analisi con il ‘drop test‘ ne ha evidenziato la purissima qualità.

Articoli correlati

Back to top button