Operazione White Stone, due irpini coinvolti nel maxi blitz

Aggressione a Montefredane

Anche due irpini coinvolti nella maxi operazione White Stone, che ha portato all'arresto di 67 persone tra Napoli, Caserta e Avellino

Ci sono anche due irpini tra gli arrestati della maxi operazione denominata White Stone, condotta dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere e della Direzione distrettuale Antimafia di Napoli, che ha sgominato un traffico di droga portato avanti tra le province di Napoli, Caserta ed Avellino.

Il ramo irpino

I due irpini arrestati sono la 36enne di Avella, P.E. e V.R., 44enne di Montefalcione, considerati dagli inquirenti parte del meccanismo che gestiva le piazze di spaccio in diverse zone della Campania.
Gli arrestati sono 67, mentre sono 72 gli indagati che secondo gli inquirenti facevano girare fiumi di cocaina anche nell’Avellinese e in Bassa Irpinia.

Il ruolo dei due irpini

Secondo le indagini, il 44enne V.R. è indagato per il possesso di ingenti quantitativi di cocaina. Il suo ruolo era quello di trasportare e poi vendere direttamente al dettaglio gli stupefacenti.

TAG