Cronaca

Omicidio a Monteforte Irpino, Robert Omo ha colpito prima il 49enne bulgaro

Omicidio a Monteforte Irpino, come è stato ucciso il negoziante: il nigeriano ha colpito prima il cliente, poi il commerciante

Proseguono le indagini sul terribile omicidio di Monteforte Irpino dove un negoziante cinese è stato ucciso martellate. Indagini che fanno registrare una svolta: le immagini della videosorveglianza ribaltano la versione finora venuta fuori dell’omicidio del commerciante cinese come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Omicidio a Monteforte Irpino, come è stato ucciso il negoziante cinese

Le immagini fanno chiarezza: è stato colpito per primo il 49enne bulgaro, Krasimir Petrov Tsankov, che ora lotta tra la vita e la morte, e poi è stato preso a martellate il 56enne, Yuancheng Gao, morto in ospedale. Ad afferrare due martelli dagli scaffali del negozio di Alvanella di Monteforte è stato un 24enne originario della Nigeria. Ha colpito il 49enen che stava comprando della merce prima di recarsi al lavoro e poi il titolare, il quale stava sistemando alcune cose.

La vittima aveva aperto da poco l’esercizio intorno alle 8. Robert Omo, ora ristretto a Bellizzi Irpino, ha sferrato colpi violenti contro il cittadino bulgaro, senza ragione. In rapida successione ha fatto altrettanto con il negoziante cinese, senza lasciargli scampo. Titolare dell’esercizio e cliente sono stramazzati al suolo, mentre l’omicida si allontanava rapidamente.

Omicidio a Monteforte Irpino, chiesta perizia psichiatrica sul killer

L’avvocato del 24enne nigeriano che ha ucciso a martellate un commerciante cinese, ha chiesto una perizia psichiatrica. Stando a quanto ricostruito finora, il 24enne avrebbe dato in escandescenze già in altre occasioni. Il giovane, senza fissa dimora, da circa cinque mesi dormiva nel parcheggio del Carrefour di Torrette di Mercogliano, come da lui stesso sostenuto nel corso dell’interrogatorio. Spesso era anche ospite della Mensa dei Poveri di Avellino. Stando a quanto riferiscono gli inquirenti, il 24enne, da qualche tempo alternava stati depressivi a momenti di rabbia in seguito alla morte violenta della madre in Nigeria.

Articoli correlati

Back to top button