Omicidio De Paola, Di Matola conferma: ha sparato al boss

ucciso-orazio-de-paola-san-martino-valle-caudina-camorra

Omicidio del boss De Paola, Di Matola conferma di aver sparato: è accusato di omicidio in concorso e associazione a delinquere di stampo mafioso

Nuovi sviluppi dopo l’omicidio di Orazio De Paola, boss dei Pagnozzi ucciso martedì 8 settembre con cinque colpi di pistola. Nella giornata di ieri, giovedì 10 settembre, è stato convalidato l’arresto di Gianluca Di Matola mentre il fratello Bartolomeo, secondo indagato, resta libero ma sono in corso nuovi accertamenti.

Omicidio del boss De Paola, Di Matola ammette di aver sparato

Come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino, nella giornata di ieri c’è stata la svolta dell’inchiesta in un’aula del tribunale di Napoli. Davanti al Gip, il principale indiziato ha confermato interamente la ricostruzione del Comando provinciale dei carabinieri di Avellino. Ora il legale di Di Matola valuta il ricorso al riesame contro il provvedimento di carcerazione del suo assistito il quale è accusato di omicidio in concorso e associazione a delinquere di stampo mafioso.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

TAG