Cronaca

Omicidio ad Avellino, i due fidanzati fanno scena muta davanti il Gip

Omicidio di Aldo Gioia ad Avellino: scena muta davanti al Gip per Giovanni Limata ed Elena Gioia

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere il 23enne Giovanni Limata e la 18enne Elena Gioia, i fidanzati di Avellino accusati dell’omicidio di Aldo Gioia, padre della ragazza che si opponeva alla loro relazione.

Omicidio Avellino: i due fidanzati fanno cena muta davanti il Gip

L’uomo è stato ucciso con sette coltellate dal compagno della figlia mentre dormiva sul divano. Durante l’udienza di convalida degli arresti, i legali dei due giovani hanno notificato al Gip di Avellino la decisione dei loro assistiti.  La vittima è stata sorpresa nel sonno, addormentato sul divano davanti alla televisione dopo cena. Il fidanzato della figlia, secondo l’accusa, avrebbe sferrato contro di lui sette coltellate. L’uomo è stato poi lasciato agonizzante in un lago di sangue.


Omicidio ad Avellino, Aldo ucciso dalla figlia e fidanzato perché si opponeva alla relazione | La ricostruzione della vicenda 

Articoli correlati

Back to top button