Cronaca

Omicidio di Aldo Gioia, Giovanni incontra i legali: “È molto provato” | Si punta alle perizie psichiatriche

Omicidio di Aldo Gioia ad Avellino: si punta alle perizie psichiatriche per il 23enne Giovanni Limata. Ecco le ultime notizie

Continuano senza sosta le indagini relative all‘omicidio di Aldo Gioia avvenuto lo scorso 23 aprile ad Avellino. Qual è stato il ruolo di Elena Gioia nel delitto? E quello degli amici? L’influenza delle famiglie? Sono tutti capitoli ancora aperti su cui lavorano gli avvocati della difesa e la Procura. Intanto, il 23enne Giovanni Limata, ritenuto l’assassino del 53enne avellinese, ha incontrato i legati. Si punta alle perizie psichiatriche.

Omicidio di Aldo Gioia, si punta a perizie psichiatriche per Giovanni Limata

Gli avvocati – come riporta anche l’odierna edizione de Il Mattino – hanno incontrato nella giornata di ieri 11 maggio, il ragazzo accusato dell’omicidio del 53enne tecnico della Fca, padre della sua fidanzata Elena, anche lei accusata di omicidio. Secondo i legali, sono necessarie le perizie psichiatriche. Il passato di Giovanni pesa molto: dal tentato suicidio, al Tso all’uso di sostanze stupefacenti.


Omicidio ad Avellino, Aldo ucciso dalla figlia e fidanzato perché si opponeva alla relazione | La ricostruzione della vicenda 

Articoli correlati

Back to top button