Cultura ed eventi

“Natale ad arte” ad Avellino: gran successo

AVELLINO. La due giorni dedicata al Natale e all’arte contemporanea ha ottenuto il consenso e il gradimento di appassionati d’arte e visitatori che nei giorni 22 e 23 dicembre hanno aderito in tanti alla bella iniziativa che ha ospitato artisti figurativi, dal salernitano, dal napoletano e dall’Irpinia, ma anche giovani professionisti della musica e dello spettacolo. A presenziare all’inaugurazione di “Natale ad Arte” anche l’assessore alla Cultura e alle politiche giovanili, Bruno Gambardella, che ha particolarmente apprezzato l’iniziativa ed elogiato l’organizzatore Vella esaltando la qualità della manifestazione e il valore delle opere selezionate ed esposte.

Tanti gli artisti invitati a partecipare: Gaetano Arciuolo, Pellegrino Capobianco, Raffaele Capone, Antonio Centrella, Gabriella Chiaradonna, Diletta Fontanarosa, Vincenzo Liguori, Patrizia Luciano, Antonio Manganiello, Katia Mercurio, Romolo Piantino, Assunta Picariello, Francesco Roselli, Michela Strollo e Generoso Vella.

Particolarmente emozionanti sono stati i momenti musicali con Roberto Lombardi e le sue emozione musicali al piano, “Veglia” e “Ti chiederò se credi a chi non vede” , composte per l’occasione, ma anche le melodie classiche natalizie “Tu scendi dalle stelle“ e “Jingle Bells” riproposte e suonate con l’organetto da Daniela Vigliotta accompagnata da Alfredo Vella al piano.

 

Natale ad arte, le parole del curatore

 

Queste le parole del curatore Vella durante l’intervento di presentazione della mostra: «Attraverso la propria opera, ciascun artista è riuscito a far conoscere se stesso, la propria tecnica e le proprie intime emozioni. Se il Natale è fondato sulla rivelazione del figlio di Dio, l’arte è la rivelazione della bellezza della natura e dell’animo umano.

Quest’appuntamento rappresenta un’occasione per ritrovare il senso del Natale universalmente legato alla solidarietà, alla rinascita, alla gioia, all’attaccamento alla vita, all’integrazione e all’accoglienza».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button