Cultura ed eventi

Musei e siti archeologici aperti a Pasquetta, ecco quali

AVELLINO. La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, diretta da Francesca Casule, in occasione del prossimo lunedì in Albis (2 aprile 2018) ha organizzato, con la partecipazione di Comuni, Province, Diocesi e Associazioni del territorio, le aperture straordinarie di musei e aree archeologiche a Salerno e Avellino.

A presentare l’iniziativa nella sala conferenze di Palazzo Ruggi, a Salerno, sono intevenuti: Francesca CASULE, Soprintendente ABAP di Salerno e Avellino; Antonio BRACA, Funzionario Storico dell’Arte e responsabile del settore storico – artistico della Soprintendenza; Michele FAIELLA, Funzionario per la Promozione e Comunicazione – responsabile dell’Ufficio Stampa della Soprintendenza, Luciano MAURO, Direttore dei “Giardini della Minerva”; Wilma LEONE, Responsabile del settore Beni Culturali della Provincia di Salerno; Felice PASTORE, Presidente del Gruppo Archeologico Salernitano; Enrico ANDRIA, Coordinatore del Touring Club di Salerno.

Ecco i siti aperti in Irpinia

MIRABELLA ECLANO (AV)

Parco Archeologico Aeclanum. Ingresso gratuito

Lunedì 2 aprile 9.00/ 13.00

AVELLA (AV)

Area Archeologica dei monumentI funerari.

Lunedì 2 aprile 10.00 / 13.00 – 16.00 /19.00 (apertura a cura della Soprintendenza e Comune di Avella SIAT –

Fondazione Avella Città d’Arte e Protezione Civile )

AVELLA (AV)

Anfiteatro romano.

Lunedì 2 aprile 10.00 / 13.00 – 16.00 / 19.00 (apertura a cura della Soprintendenza e Comune di Avella SIAT –

Fondazione Avella Città d’Arte e Protezione Civile )

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto