Cronaca

È morto Angelillo, ex allenatore dell’Avellino

AVELLINO. È morto due giorni fa a Siena ma la famiglia ha deciso di dare la notizia solo oggi. Antonio Velntin Angelillo, ex allenatore dell’Avellino, si è spento all’età di 80 anni dopo una lunga carriera nel mondo del calcio. Nato in Argentina, era stato attaccante di Inter, Roma e Milan. È ancora suo il record di 33 goal segnati in un solo campionato a 18 squadre.

 

La storia con l’Avellino

 

Angelillo è stato allenatore dell’Avellino nel campionato del 1984-85: fu scelto da Pierpaolo Marino, direttore generale della società all’epoca presieduta da Antonio Pecoriello. Il tecnico era reduce da una splendida annata con l’Arezzo, al suo arrivo trovò la squadra già completa, le ristrettezze economiche dalla società non consentirono alcune sue richieste per nuovi giocatori. Angelillo lavorò ad Avellino con una rosa di calciatori composta dai poco conosciuti  Zandonà, Ferroni, Garuti, Lucarelli, Amodio, Pecoraro, Colombo, Faccini che sotto la sua guida ottennero ottimi risultati. Tra gli elementi di spicco: Diaz e Barbabillo, Colomba, Tagliaferri e De Napoli. A fine campionato, nel 1985 si trasferì a Palermo, dopo di lui in Irpinia  lo slavo Tomislav Ivic.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button