Politica

«I soldi dei migranti vadano ai cittadini». L’appello di Montoro Virtuosa

MONTORO. «I soldi che lo Stato destina ai Comuni che ospitano richiedenti asilo, siano utilizzati in azioni di sostegno al reddito dei cittadini montoresi in difficoltà». A dirlo gli attivisti di Montoro Virtuosa che chiedono risposte immediate al tema del sostegno sociale ai cittadini del territorio colpiti dalla crisi economica che perdura da anni.

«Si tratta di fondi che il governo ripartisce ai Comuni che ospitano i richiedenti asilo», spiega Franca Tirelli dell’associazione Montoro Virtuosa, «circa 30 mila euro le risorse assegnate al Comune di Montoro. Noi riteniamo sia utile usarle per le misure di sostegno al reddito dei cittadini in difficoltà economiche».

Il bonus accoglienza

I soldi sono quelli che sono previsti con il “Bonus accoglienza”. Sono 500 euro per ogni profugo o minore non accompagnato ospitato nel comune. Distribuiti dal Ministero dell’Interno, sono risorse che si possono utilizzare senza vincoli da parte degli enti locali. L’assegnazione delle somme spettanti ai Comuni, è prevista dal decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio “Misure urgenti a favore dei Comuni in materia di accoglienza”, ed è effettuata calcolando le presenze in tutte le diverse tipologie di centri di accoglienza.

Risorse per i migranti

 

«Ogni Comune – concludono gli attivisti – può decidere in quali progetti impiegare tali risorse, anche non necessariamente legati ai migranti. Montoro Virtuosa chiede di utilizzarle per aiutare i disoccupati e le famiglie in disagio economico. Sarebbe un bel segnale. Il Comune è premiato per lo sforzo di accoglienza che sta facendo ed è giusto che il beneficio economico vada ai montoresi che vivono un momento di difficoltà».

Articoli correlati

Back to top button