Cronaca

Mercogliano, ai domiciliari ospita persone non imparentate: in carcere

Mercogliano, ai domiciliari ospita persone non imparentate: in carcere. Il soggetto non ha rispettato le prescrizioni imposte dall’autorità giudiziaria.

Finisce in carcere pregiudicato di Mercogliano

Si sono riaperte le porte del carcere di Avellino per un 60enne di Mercogliano, già detenuto ai domiciliari. Il provvedimento di sostituzione della citata misura, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Avellino, è scaturito a seguito di denunce per l’inosservanza di alcune prescrizioni impostegli: in particolare, all’esito del controllo eseguito dai Carabinieri della Stazione di Mercogliano, veniva accertato che lo stesso violava il divieto di ricevere presso la sua abitazione persone diverse dai propri familiari.

La puntuale refertazione all’Autorità Giudiziaria ha fatto scattare l’Ordine di sospensione provvisoria della detenzione domiciliare con contestuale accompagnamento in istituto penitenziario.

Successivamente alla notifica del provvedimento, il 60enne è stato tradotto alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button