Cronaca

Maturità 2018: è il giorno della terza prova

Finiscono oggi, con la terza prova, gli scritti dell’esame di maturità 2018.

Maturità 2018: è il giorno della terza prova

Sarà l’ultima con tre prove scritte più un colloquio orale. Dal prossimo anno entrerà, infatti, in vigore la maturità introdotta dalla Buona scuola bis, che riduce le prove scritte a due e accorcia i tempi per gli orali.

La terza prova sarà sostituita da un test Invalsi, da svolgere due mesi prima dell’esame.

I quiz, nati con lo scopo di verificare il grado di conoscenze acquisite dagli studenti nelle varie materie svolte durante l’ultimo anno delle superiori, dunque, non esisteranno più.

La terza prova, in cosa consiste

La terza prova, realizzata la mattina stessa dalla commissione giudicatrice, si presenta in genere sotto forma di test a risposta aperta e a risposta multipla e riguarda 4 o 5 discipline.

Diversamente da quanto avviene per i primi due scritti della maturità, la cui durata è stabilità dal Ministero dell’Istruzione, la durata della terza prova la stabilisce la commissione. In genere non vengono messe a disposizione dei maturandi più di tre ore per svolgere la terza prova.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button