Cronaca

Lioni, litiga in piazza con la ex e si scaglia contro i carabinieri intervenuti

Lioni, litiga in piazza con la ex e si scaglia contro i carabinieri intervenuti. Arrestato 36enne di Sant’Angelo dei Lombardi

Lioni, litiga in piazza con la ex e si scaglia contro i carabinieri intervenuti. Arrestato 36enne di Sant’Angelo dei Lombardi, ritenuto responsabile dei reati di “Lesioni personali” e “Resistenza a Pubblico Ufficiale”.

Lioni, litiga con la ex e si scaglia contro i carabinieri

È accaduto nella serata di ieri a Lioni, nella centralissima Piazza della Vittoria: l’uomo avvicinata l’ex moglie, alla presenza di alcuni cittadini inscena con la stessa un’animata lite.

Il caso

Sul posto prontamente interviene una pattuglia della locale Stazione, già presente in quell’area nell’ambito della capillare attività di controllo del territorio, quotidianamente svolta dalla Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi al fine di garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Invitato dai Carabinieri a mantenere la calma, da subito l’esagitato non ha fatto mistero di non gradire la loro presenza e, per tutta risposta, in una rapida escalation, ha inveito verbalmente anche nei confronti dei militari per poi repentinamente passare, senza soluzione di continuità, alle vie di fatto, scagliandosi fisicamente contro di loro.

È stato solo grazie alla prontezza di riflessi del carabiniere fatto segno dell’aggressione – che comunque è stato colpito e ferito in modo lieve – e dell’immediato intervento del collega, che l’azione non ha prodotto più gravi conseguenze. Con non poca fatica l’uomo è stato bloccato e condotto in Caserma.

Il provvedimento

Il 36enne è stato poi dichiarato in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, sottoposto ai domiciliari, in attesa di comparire nella mattinata di oggi dinnanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto