Cronaca

Monteforte Irpino, lavoro nero: un imprenditore nei guai

Lavoro nero in provincia di Avellino. Un lavoratore privo di regolare assunzione, omissioni in materia di sicurezza sul lavoro e violazioni ambientali: questo è lo scenario emerso da alcuni controlli eseguite ad officine ed autocarrozzerie di lavoro di Monteforte Irpino, effettuati dai Carabinieri della locale Stazione unitamente ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Napoli e Avellino.

Lavoro nero in provincia di Avellino

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, quotidianamente impegnati nel capillare controllo del territorio teso a garantire rispetto della legalità finanche sui luoghi di lavoro, ancora troppo sovente scenari di incidenti le cui conseguenze sono rese maggiormente tristi dal fatto che il più delle volte risultano corollario del mancato rispetto di normative e procedure di sicurezza.

Il provvedimento

All’esito delle verifiche, due imprenditori sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Avellino: il primo, titolare di un’autocarrozzeria che è risultata sprovvista dell’autorizzazione per l’emissione in atmosfera dei fumi; il secondo perché, in qualità di titolare di un’officina meccanica, impiegava un lavoratore in nero e violava varie norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro (in particolare, veniva riscontrata l’omessa sottoposizione dei lavoratori alla prescritta visita medica).

Per quest’ultimo, oltre alla maxisanzione per lavoro irregolare, è scattato il provvedimento di sospensione dell’attività.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button