Cronaca

Lanciava legnetti dal sesto piano, assolta 40enne

AVELLINO. Terra, immondizia, tronchetti di legno. Una 40enne di origine romena si divertiva a lanciare oggetti dal sesto piano di un palazzo, situato in via Due Principati ad Avellino, seminando il panico tra i residenti, finché non è stata denunciata. Ieri si è concluso il processo a suo carico.

La vicenda

Il 24 settembre 2013 la donna, M.E. le sue iniziali, che conviveva con un uomo italiano, cominciò a lanciare dei legnetti dal balcone, danneggiando alcune auto parcheggiate nei pressi del palazzo e colpendo un’anziana alle spalle.

Allertati da alcuni passanti, gli agenti della Polizia Municipale perlustrarono  l’appartamento, rinvenendo i tronchetti sul balcone. La donna fu quindi denunciata per lesioni e danneggiamento aggravato.

Il processo

Ieri si è concluso il processo a carico della 40enne che, difesa dagli avvocati Rolando Iorio e Pierpaolo Castellitto, è stata assolta per non aver commesso il fatto. Durante l’istruttoria dibattimentale, infatti, non sono emerse prove che dimostrassero che fosse stata proprio lei a lanciare quei legnetti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button