Cronaca

Lady De Mita al gip: «Unico mio interesse agevolare i disabili»

AVELLINO. È comparsa ieri dinanzi al gip Paolo Cassano, rispondendo a tutte le domande.

Annamaria Scarinzi ha chiarito la sua posizione circa la vicenda delle due onlus irpine Aias e Noi con Loro.

Lady De Mita al gip: «Unico mio interesse agevolare i disabili»

La moglie di Ciriaco De Mita – come riferito dal suo avvocato Emilio Antonello Krogh – ha precisato che «si è sempre dedicata al mondo del volontariato, ma non si sarebbe mai più occupata dell’Aias e qualora vi fossero stati degli intrecci tra Aias e Noi con Loro sarebbe accaduto in maniera inconsapevole, per superficialità e disattenzione, essendo poco pratica anche con la tecnologia». L’unico interesse della Scarinzi sarebbe stato quello di agevolare i disabili.

Gli inquirenti – spiega il Mattino – contestano a Lady De Mita che, sebbene le due onlus fossero autonome sotto il profilo giuridico, di fatto abbiano sempre fatto capo alla Scarinzi, definita dal funzionario Francesco Grammatico «la vera padrona di Aias».

Un centro in cui sarebbe confluita una considerevole quantità di denaro pubblico, destinato a scopi di interesse sociale, ma che in realtà per maggior parte sarebbe stato utilizzato per far fronte ad interessi privati, propri e di terzi legati alla Scarinzi da vincoli di parentela, di amicizia e di interesse.

Sempre ieri altri due indagati, Marco e Carmine Preziuso, sottoposti anche loro all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Articoli correlati

Back to top button