Curiosità

Informazioni utili sulle lampadine LED E27

L’illuminazione LED, in cui si inseriscono anche le lampadine E27, ha moltissimi lati positivi

L’illuminazione LED è una vera e propria fonte di efficienza e di risparmio: è studiata per combinare le elevate prestazioni tecniche con la possibilità di ridurre in maniera notevole i consumi di energia. È ecologica, sicura, molto più longeva al confronto con i sistemi tradizionali (come quelli alogeni e a incandescenza).

Le lampadine LED E27 sono tra i dispositivi più diffusi in questo ambito. Ti sarà capitato di imbatterti in questa sigla cercando una o più lampadine per la tua casa: ti spieghiamo di cosa si tratta, tenendo presente che tali prodotti possono essere acquistati anche online – ad esempio sullo shop di lampadadiretta.it.

Cosa significa E27

Il nome delle lampadine in oggetto è composto da più elementi. Infatti la lettera E sta per Edison, il celeberrimo inventore della lampadina; 27, invece, è la misura in millimetri del diametro dell’attacco. Quest’ultimo è a vite, ed è quindi più ampio di quello delle lampadine E14.

Quando si deve comprare una lampadina del genere, è opportuno considerare una serie di parametri. Per cominciare, è essenziale che tu scelga la forma che preferisci: tali articoli sono disponibili in più sagome. È poi importante valutare la temperatura di colore, espressa in K, e la presenza (o meno) di un dimmer.

Una buona notizia: con le lampadine LED E27 è semplice sostituire le vecchie lampadine a incandescenza con attacco a vite. È sufficiente verificare il wattaggio dello strumento di partenza per ottenere un risultato simile con la nuova lampadina. Ricorda che comunque le sorgenti di illuminazione LED consumano meno di quelle classiche, e al tempo stesso garantiscono migliori performances.

La forma delle lampadine LED E27

Abbiamo accennato che uno degli aspetti su cui bisogna riflettere, prima di procurarsi una lampadina LED E27, è la sua forma.

Questi accessori si differenziano in base alla struttura. Ci sono lampadine con il caratteristico design a globo: sono sferiche, e sono tra quelle che occupano uno spazio maggiore. Al contrario, le lampadine E27 stick sono molto più sottili (anche se più lunghe).

Esistono lampadine a pera, a loro volta estremamente popolari, e lampadine a candela. Non mancano le lampadine PAR, un autentico tocco di originalità in grado di accentuare l’eleganza di ogni arredamento. I modelli tubolari, come suggerisce la loro stessa denominazione, sono a mo’ di tubo e sono le predilette per garage, negozi e parcheggi.

Hai solo l’imbarazzo della scelta! Fai solo attenzione a controllare l’attacco prima di acquistare una lampadina.

La temperatura di colore

Un altro fattore che influenza la selezione della lampadina è la temperatura di colore.

La tonalità della luce emessa varia proprio con la temperatura: se questa è bassa il fascio ha una sfumatura più calda, che diviene più fredda man mano che la temperatura aumenta. Per esempio, una lampadina di 2.700K ha una luce intima e avvolgente, una di 4.000K è bianca e fredda.

Opta per la temperatura di colore più adatta all’ambiente di destinazione. Un laboratorio richiede una luce fredda, mentre l’abat-jour di una camera da letto ne vuole una calda. Per gli uffici le lampadine migliori sono quelle con luce naturale, il più possibile simile a quella del sole.

Il dimmer

Nell’ambito dell’illuminazione LED va dedicata una parentesi alle lampadine dimmerabili.

Questi dispositivi hanno una peculiarità: puoi regolare l’intensità del fascio luminoso, e dunque la potenza. Se quest’ultima si abbassa, il risparmio energetico che ne consegue è maggiore.

Una soluzione perfetta per quelle zone in cui va lasciata la luce accesa tutta la notte, come i garage e alcuni giardini. Non tutte le lampadine LED E27 sono dimmerabili, motivo per cui se stai cercando un prodotto di questo tipo devi sempre fare una verifica prima di comprarlo.

I vantaggi della tecnologia LED

L’illuminazione LED, in cui si inseriscono anche le lampadine E27, ha moltissimi lati positivi.

È un vero emblema di efficienza, di risparmio (che raggiunge addirittura l’80% rispetto alle lampadine tradizionali) e di ecosostenibilità. Tali lampadine durano fino a 50.000 ore, e costituiscono un investimento favorevole per ogni contesto.

Le lampadine che danno luogo ai fastidiosi “sfarfallii” all’inizio saranno soltanto un lontano ricordo. La resa cromatica è alta – con un indice di 90-99 Ra – e la sicurezza è notevole. Questo perché le sorgenti LED non si surriscaldano e non prevedono sostanze pericolose, come il mercurio, né radiazioni IR e UV.

Lampadadiretta e il suo catalogo di lampadine

Una vasta gamma di lampadine LED E27 è disponibile sullo shop che abbiamo citato prima, Lampadadiretta. Vi sono modelli di tutte le forme, con diverse temperature di colore.

Il team dell’azienda è leader nel settore dell’illuminazione, e si affida a marchi prestigiosi come Noxion, Osram e Philips. Lampadadiretta si rivolge sia ai privati sia alle imprese, per diffondere ovunque sistemi green ed efficienti al 100%. Tutti gli elementi sono realizzati con materiali riciclabili, e hanno permesso di ridurre di molto le emanazioni annue di anidride carbonica nell’atmosfera.

Articoli correlati

Back to top button