Cronaca

Incidente frontale tra auto sull’Ofantina: Mario Salzarulo è morto

Mario Salzarulo non ce l’ha fatta, è morto per le gravi ferite riportate nell’incidente frontale avvenuto l’Ofantina, all’altezza di Nusco, nella serata di venerdì. La vittima era il fratello dell’ex sindaco di Lioni, Rodolfo, ed aveva 67 anni. L’altro malcapitato è ancora in gravi condizioni.

Incidente tra auto sull’Ofantina, Mario è morto

Incidente frontale tra due auto sulla Strada Statale 7, in corrispondenza del km 337.000, tra lo svincolo di Nusco in direzione Avellino e lo svincolo Taglia Bosco Montella, in direzione Lioni. Per cause in corso di accertamento, il sinistro ha coinvolto due veicoli provocando il ferimento di due persone.

Sul posto sono intervenuti il personale delle Forze dell’Ordine, di Anas e del 118, impegnati nei rilievi del caso e nella gestione della viabilità, allo scopo di ripristinare la regolare circolazione il prima possibile.

Due persone incastrate negli abitacoli

Alla guida delle due auto c’erano un uomo originario di Lioni e uno di Montella, entrambi rimasti incastrati nei rispettivi abitacoli. I Vigili del Fuoco li hanno liberati ed affidati ai sanitari del 118 intervenuti i quali ne disponevano il trasporto presso l’ospedale Moscati di Avellino per essere sottoposti a cure mediche.

Mario Salzarulo non ce l’ha fatta

Mario Salzarulo non ce l’ha fatta. L’uomo, di 67 anni, è deceduto in ospedale per la gravi ferite riportate nello scontro. Poco dopo l’incidente fu trasportato in gravi condizioni al Moscati di Avellino, le sue condizioni sono andate però peggiorando fino al decesso. La vittima era il fratello dell’ex sindaco di Lioni, Rodolfo e coordinatore della cabina di regia del progetto pilota altirpino.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button