Inchiesta Money Gate: la fine di un incubo per i biancoverdi

L'inchiesta Money Gate sulla presunta combine della partita Catanzaro-Avellino, che valse la promozione dei bianconeri in serie B, volge al termine

AVELLINO. L’inchiesta Money Gate sulla presunta combine della partita Catanzaro-Avellino volge al termine. Oggi è arrivata la decisione finale della Corte Federale d’Appello, che respinge il ricorso presentato dalla Procura Federale contro i due club.

Confermata dunque la decisione della Sezione Disciplinare del Tribunale Federale Nazionale che aveva disposto il proscioglimento di tutti i deferiti nel processo.

Inchiesta Money Gate: Avellino e Catanzaro prosciolti

I fatti risalgono al 5 maggio 2013, quando le due squadre di calcio si sfidarono nel campionato di Lega Pro. La gara si concluse con la vittoria dei biancoverdi che valse la promozione in Serie B.

La Procura, nell’udienza di primo grado dinanzi al Tribunale Federale Nazionale, aveva proposto la retrocessione all’ultimo posto in classifica più una penalizzazione di 3 punti da scontare nel prossimo campionato.

 

 

TAG