Politica

Inchiesta Bloody money, spuntano i delfini di De Mita

AVELLINO. Fanpage pubblica il terzo video dell’inchiesta “Bloody Money“, e questa volta spuntano fuori anche i nomi dei De Mita.

Nel filmato non emergono responsabilità per Ciriaco e Giuseppe De Mita, ma a tirarli in ballo sono due personaggi che amano decantare il loro rapporto con i due politici irpini.

Si tratta di Biagio Iacolare, presidente della Sma – la società della regione Campania che si occupa di bonifica e depurazione – e Mario “Rory” Oliviero (che doveva essere candidato al Senato nel collegio irpino) che amano definirsi “delfini” del leader politico di Nusco e che, se rivestono i rispettivi incarichi, “è per De Mita”.

Il video

Nel nuovo filmato – spiega L’Occhio di Napoli – viene mostrata la scena della consegna di una valigetta che, secondo lo stratagemma di Perrella, avrebbe dovuto contenere la somma contante di 25mila euro (la prima metà della presunta tangente concordata), quando in realtà era vuota.

La consegna viene anticipata di qualche giorno da un incontro nella hall di un albergo cittadino tra Perrella, Rory Oliviero, ex presidente del consiglio comunale di Ercolano e Biagio Iacolare. Punto nevralgico dell’incontro era un appalto per lo smaltimento di fanghi inquinati. Si parla anche della necessità di coinvolgere Fulvio Bonavitacola, il vicepresidente della Regione, non indagato perché estraneo all’inchiesta. Il 9 febbraio, in piazza dei Martiri, la telecamera nascosta di Perrella documenta la consegna della valigetta a Oliviero.

Dopo essere stata messa in circuito la terza puntata dell’inchiesta Biagio Iacolare si è dimesso.

 

Ecco il filmato

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button