Cronaca

Inchiesta Aias / Noi con loro, cade l’obbligo di firma per Lady De Mita

AVELLINO. Niente più obbligo di firma alla polizia giudiziaria per Annamaria Scarinzi.

I giudici del tribunale del Riesame di Napoli hanno accolto il ricorso e revocato la misura cautelare a carico della moglie dell’ex presidente del Consiglio democristiano Ciriaco De Mita.

Il suo legale difensore, Anton Emilio Krogh, è riuscito dimostrare l’insussistenza delle esigenze cautelari legate anche all’impossibilità dell’indagata di reiterare i reati contestati.

Inchiesta Aias / Noi con loro: le accuse

Alla Scarinzi – raggiunta da misure cautelari insieme ad altre cinque persone –  sono contestati i reati di malversazione ai danni dello Stato, truffa, riciclaggio e peculato, nell’ambito dell’inchiesta sulle due onlus irpine Aias e Noi con loro, specializzate nell’assistenza dei disabili.

Lady De Mita, la scorsa settimana, aveva già tentato di chiarire la propria posizione davanti al gip, Paolo Cassano.

Foto di repertorio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button