CronacaPolitica

Barbecue di Festa a Pasquetta, la polemica: “Non erano proibiti?”

Grigliata di Pasquetta, critiche social al sindaco di Avellino. Il primo cittadino ha trascorso il Lunedì dell'Angelo a Montefredane

Polemiche ad Avellino per la grigliata di Pasquetta che ha visto protagonista il sindaco Gianluca Festa. Il primo cittadino ha pubblicato una foto nella giornata di lunedì 18 aprile che lo ritrae mentre si cimenta, forchetta alla amano, con la griglia di un barbecue come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Grigliata di Pasquetta, sindaco di Avellino nella polemica

Il primo cittadino ha trascorso il Lunedì dell’Angelo a Montefredane. La foto ha fatto il giro delle chat e in tanti si sono chiesti se il sindaco avesse dimenticato di aver firmato un’ordinanza, valida ad Avellino fino al 30 aprile, che vieta proprio al fine di contrastare al massimo l’emissione di inquinanti nell’aria per fino i barbecue. Da qui è scattata la polemica social.

Gli attacchi

Ettore Iacovacci, capogruppo del Partito democratico, ha commentato: “Qualcuno ha detto al sindaco Festa che ha fatto questa ordinanza e che vale anche per lui?”. Festa, ad ogni modo, si trovava fuori dal territori comunale di Avellino. Ha replicato: “Non c’è molto da dire, se non provare tenerezza. Si vede in maniera evidente che ero a casa di mia madre, che abita a Montefredane. E in quel comune non vige alcuna ordinanza in merito”.

Immediata la replica di Iacovacci: “Non so se quella foto sia stata scattata ad Avellino oppure no. So però che il sindaco ha firmato l’ordinanza per il capoluogo, e credo che la questione sia di opportunità. Se il barbecue genera smog ad Avellino, forse altrove non inquina?”.

Articoli correlati

Back to top button