Cronaca

Giallo ad Ospedaletto, bruciata l’auto di un’avvocatessa

OSPEDALETTO D’ALPINOLO. In fiamme l’auto di un’avvocatessa di Ospedaletto d’Alpinolo, secondo i carabinieri si tratterebbe di un gesto doloso. Durante i primi rilievi, infatti, i militari dell’arma hanno rinvenuto nei pressi dell’autovettura, una lattina di liquido infiammabile.

La macchina presa di mira è una Ford Focus grigia, in uso sia all’avvocatessa, nipote del sindaco Saggese,  che al marito. L’auto era stata parcheggiata nella serata di ieri sotto al palazzo, prima di essere incendiata.

Le ipotesi

Si ipotizza un’azione legata all’attività della donna o di suo marito, un noto ingegnare, ma al momento non si esclude neanche l’ipotesi di uno scambio di persona.

S’indaga per risalire agli autori del gesto ed individuarne le cause. Come riportato dal quotidiano Il Mattino, la vicenda potrebbe essere collegata con le scritte minacciose apparse nei giorni scorsi all’ingresso del paese che alludevano alla vita privata di un imprenditore del luogo.

L’imprenditore a cui erano destinate le minacce scritte a carattere cubitale sui muri del paese, abita proprio nel palazzo sotto al quale era stata parcheggiata la Focus dell’avvocatessa. Da qui l’ipotesi dello scambio di persona.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button