Cronaca

Furto a Contrada Archi, ville prese di mira da mesi

AVELLINO. Un altro furto è stato perpetrato la notte scorsa in un’abitazione di Contrada Archi, dopo la morte del dentista Masucci gli abitanti della zona non trovano pace. Ad essere presa di mira questa volta una villa a pochi metri dall’accesso del Pronto Soccorso dell’Ospedale Moscati e a pochi passi dall’abitazione del professionista ritrovato cadavere lo scorso 11 dicembre. Sono in corso le indagini per rintracciare gli autori del furto, fuggiti probabilmente attraverso le campagne vicine alla villa.

 

La dinamica del furto

 

Secondo una prima ricostruzione, i malviventi avrebbero forzato  un accesso laterale dell’abitazione aiutandosi con  una lastra di acciaio per poi introdursi nella villa. Al momento dell’incursione non erano presenti i proprietari, ma i ladri hanno fatto in tempo a rubare solo alcuni preziosi perché immediatamente è scattato l’allarme che ha allertato i vicini. Sul posto una squadra dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Avellino. Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Mattino che ne diffonde la notizia, i militari, dopo i rilievi del caso, avrebbero raccolto testimonianze utili a ricostruire la vicenda. Sembrerebbe che i ladri -probabilmente stranieri – siano riusciti a scappare dileguandosi nella campagne limitrofe in direzione Picarelli.

Cresce la paura degli abitanti della zona presa di mira, quello della scorsa notte sarebbe il terzo furto perpetrato nelle ville di Contrada Archi nell’ultimo mese. Solo due giorni dopo l’omicidio del compianto dottore Masucci, infatti, due ville a 100 metri di distanza dalla sua abitazione sono state oggetto di furto.

 

Potrebbe interessarti anche: Masucci, si cerca il colpevole tra le tracce di Dna

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button