Cronaca

Simulazione di reato e frode informatica: denunciata 30enne di Cervinara

La donna aveva denunciato di essere stata vittima di un furto di denaro dalla sua carta di credito

Simulazione di reato e frode informatica: denunciata 30enne di Cervinara. La donna aveva denunciato di essere stata vittima di un furto di denaro dalla sua carta di credito, ma non era vero: i Carabinieri l’hanno scoperta e denunciata.

Cervinara, 30enne denunciata per simulazione di reato

I Carabinieri della Stazione di Cervinara hanno denunciato una trentenne del luogo ritenuta responsabile di “Simulazione di reato”.

La denuncia e i primi sospetti

Qualche giorno fa la donna aveva denunciato di essere vittima di una frode informatica: erano stati addebitati circa 900 euro sulla sua carta di credito per scommesse effettuate attraverso un noto sito online, che categoricamente disconosceva.

Le indagini

Nello sviluppo dell’attività condotta dai Carabinieri, emergevano alcuni elementi sufficienti ad instillare nella loro matura esperienza investigativa il germe del dubbio circa la veridicità di quanto denunciato. L’indagine si dirigeva pertanto su due piste parallele: una tendente ad individuare l’hacker, l’altra orientata ad accertare la fondatezza dei fatti denunciati dalla donna.

La scoperta

All’esito delle verifiche i militari hanno appurato che le transazioni finanziarie erano state regolarmente autorizzate dalla denunciante e che il conto di gioco online era a lei intestato.

La denuncia

Alla luce delle evidenze emerse, per la trentenne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di cui all’articolo 367 del Codice Penale.

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button