Fiume Sabato, miasmi e liquami. L’allarme lanciato dai residenti

L'allarme è stato lanciato da Antonio Cucciniello, fotoreporter e componente dell’associazione "Salviamo la Valle del Sabato"

ATRIPALDA. Il fiume Sabato è in pericolo. A lanciare l’allarme per le condizioni del corso d’acqua che attraversa Atripalda è l’associazione ambientalista “Salviamo la Valle del Sabato”, che ha presentato un’esposto alla polizia municipale denunciando la presenza di liquami  e insopportabili odori provenienti dal fiume e dagli affluenti del Sabato.

L’allarme dei residenti

Alcuni abitanti della zona tra il territorio di Atripalda e il comune di Monocalzati, hanno notato degli scarichi sospetti in prossimità di uno degli affluenti  che delimita il confine tra questi due territori.

L’allarme è stato lanciato da Antonio Cucciniello, fotoreporter e componente dell’associazione che, insospettito dall’odore fetido che pervadeva quella zona, è risalito lungo il corso del fiume, è arrivato in un punto in cui un collettore scaricava nel fiume.

L’uomo ha così avvertito l’Ufficio tecnico del Comune e i vigili urbani, intervenuti sul posto insieme ai tecnici del Comune, per verificare la causa dello sversamento illecito.
Si attendono gli esiti delle verifiche.

TAG