Cronaca

La figlia di Mimì Manzo: “Al processo ma non c’entro nulla”

“Sono pronta ad affrontare il processo pure di sapere che fine ha fatto papà”, sono queste le dichiarazioni della figlia di Mimì Manzo, l’uomo scomparso da Prata di Principato Ultrà. Romina Manzo sarebbe iscritta nel registro degli indagati, accusata di sequestro di persona. Lo riporta l’odierna edizione del Mattino.

Le dichiarazioni di Romina Manzo, la figlia di Mimì

Sono pronta ad affrontare il processo pure di sapere che fine ha fatto papà“, sono queste le dichiarazioni della figlia di Mimì Manzo, l’uomo scomparso da Prata di Principato Ultrà. Romina Manzo sarebbe iscritta nel registro degli indagati, accusata di sequestro di persona.

Una dichiarazione forte ma la donna non ha nessun dubbio sul fatto che lei in questa storia non c’entra nulla: “Io non c’entro nulla, e chiedo che la procura continui ad indagare” e a questo punto sarebbe pronta a dire la sua versione anche in Tribunale.

Gli indagati

Intanto ci sono ancora altri tre indagati per la scomparsa dell’uomo: si tratta di due suoi amici Alfonso Russo e Loredana Scannelli. Sarebbero accusati di favoreggiamento e false dichiarazioni. Oltre alla madre di quest’ultima, Pasqualina Lepore, accusata solo di favoreggiamento.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button