Curiosità

Festa del Lavoro: perché il primo maggio?

Otto ore di lavoro, otto di svago e otto per dormire. Lo slogan coniato dal movimento sindacale dei primi anni del Novecento risuona ancora nelle piazze di tutto il mondo in occasione del Primo maggio, giorno in cui si celebra in molti Paesi la Festa del Lavoro.

In Italia è diventata ufficialmente festa nazionale nel 1947.

Perché il primo maggio?

La Festa del Lavoro o Festa dei lavoratori nasce a Parigi il 20 luglio del 1889, durante il congresso della Seconda Internazionale. In quell’occasione si scelse la data del primo maggio in memoria dei gravi incidenti accaduti tre anni prima a Chicago, meglio conosciuti come rivolta di Haymarket.

La rivolta di Haymarket

Il primo maggio 1886 fu indetto uno sciopero generale negli Stati Uniti per chiedere la riduzione della giornata lavorativa a 8 ore. In quegli anni gli operai lavoravano anche 16 ore al giorno, in pessime condizioni.

La protesta andò avanti fino al 4 maggio, culminando in violenti scontri tra polizia e manifestanti. Un vero e proprio massacro in cui persero la vita 11 persone.

LE INIZIATIVE PER LA FESTA DEL LAVORO IN IRPINIA

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button