Cronaca

Avellino, 35enne ferito a Capodanno: il fucile è di sua proprietà

AVELLINO. Aggiornamenti sull’incidente che ha visto un 35enne di Avellino vittima di colpi di fucile la notte di Capodanno. Come anticipato in un precedente articolo, le indagini della polizia di Avellino, nelle ultime ore hanno riguardato il controllo dei permessi per il porto d’armi degli abitanti di Contrada sant’Eustacchio, con lo scopo di individuare il proprietario del fucile da cui sono partiti i colpi.

 

La scoperta della polizia

 

A seguito di accertamenti della squadra mobile della Questura di Avellino, si è appurato che il ferimento dell’uomo la notte di capodanno è stato causato da un fucile intestato a lui stesso. Secondo la ricostruzione dei fatti, il 35enne e suo padre avrebbero portato l’arma in giardino durante i festeggiamenti per la fine dell’anno. I colpi sarebbero partiti a causa della scarsa abilità al maneggio delle armi del padre, un 70 enne pensionato. Quest’ultimo è stato denunciato per lesioni colpose mentre il figlio ferito, per omessa custodia di armi. A seguito delle evidenze emerse sono scattai accertamenti amministrativi volti al ritiro delle licenze.

Ancora una volta la Polizia di Stato ricorda che la cautela deve essere sempre alla base dei comportamenti di chi maneggia le armi e che le stesse non devono mai essere utilizzate come ” strumento ” per festeggiare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button