Cronaca

Emergenza smog, il commissario Priolo ha convocato i sindaci

Emergenza smog, il commissario Priolo ha incontrato i sindaci dei Comuni dell’area vasta, da Atripalda a Montefredane. É necessario stipare un nuovo Protocollo di intesa dell’Area Vasta (45 Comuni) per ovviare al problema delle polveri sottili. Assente ancora una volta Mercogliano.

Emergenza smog, convocati i sindaci dei Comuni dell’Area Vasta

In attesa di un nuovo provvedimento per la limitazione delle polveri sottili, dopo l’effettiva decadenza delle ordinanze antismog varate nel 2018, il commissario Priolo ha incontrato i sindaci dei Comuni dell’Area Vasta per tentare una mediazione che porti alla stipula di un nuovo protocollo d’intesa.

Il nuovo Protocollo

La bozza del nuovo Protocollo d’Intesa presentata da Priolo prevederebbe, oltre alla limitazione delle emissioni, anche la “la promozione di interventi per la produzione di energia da fonti rinnovabili e la riduzione delle emissioni, l’adattamento al cambiamento climatico e la riduzione dei rischi relativi, e la realizzazione di sistemi di trasporto sostenibile.

Gli accordi saltati

Già a novembre l’incontro tra i rappresentati dei Comuni dell’area vasta e l’allora Assessore all’ambiente della giunta Ciampi, Mingarelli, non aveva dato i frutti sperati.

I Comuni al di fuori dell’area di Avellino, avevano risposto negativamente alla proposta di aggiornamento del protocollo d’intesa congiunto per la riduzione delle polveri sottili.

L’unico progresso rispetto all’accordo precedente si è registrato solo in relazione all’abbruciamento delle stoppie e ai controlli sugli impianti di riscaldamento, che è rimasto in vigore fino al 31 dicembre.

Articoli correlati

Back to top button