Cronaca

Emergenza neve: da stasera divieto di circolazione mezzi pesanti

AVELLINO. Con l’avviso di una nuova allerta meteo, diramato dalla Protezione Civile, arriva anche un nuovo divieto di circolazione per i mezzi pesanti.

Il divieto di circolazione

Il Prefetto di Avellino, su conforme parere del Comitato operativo per la viabilità, ha interdetto al traffico nel territorio  della provincia di Avellino, fuori dai centri abitati, i veicoli commerciali per il trasporto di cose di massa complessivamente autorizzata superiore a 7,5 tonnellate.

Il divieto è valido a partire dalle ore 22,00 di mercoledì 28 febbraio 2018 e fino alle ore 8,00 di giovedì l° marzo e comunque fino a cessate esigenze.

Fanno eccezione l’autostrada A 16, il raccordo autostradale R.A 02 Salerno Avellino, nel tratto ricadente nella provincia di Avellino, della SS 7 bis, dal Km 77 al Km 87+600 e SS 7 dal Km 306+800 al Km 303.

Il transito è comunque consentito ai mezzi utilizzati per interventi urgenti e di emergenza, per esigenze di soccorso, di protezione civile e di tutela dell’ambiente, di manutenzione stradale e in servizi di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti urbani.
Per tutta la durata del divieto saranno attive le aree di ammassamento per i mezzi pesanti previste dal Piano Neve 2017 – 2018 di questa provincia.

Le misure di sicurezza

In ragione del  previsto abbassamento delle temperature, si  invita  la  cittadinanza ad assumere un comportamento responsabile, a partire dall’equipaggiamento del veicolo con mezzi antisdrucciolevoli (catene da neve) a bordo o  pneumatici  invernali  montati,  nelle strade ed autostrade  dove questo è obbligatorio,  nonché lo scrupoloso rispetto  delle norme di comportamento improntate alla massima prudenza e l’osservanza della segnaletica fissa o mobile dislocata nelle  aree di approssimazione  ai punti  di  criticità,  come delle indicazioni del personale su strada. Si consiglia, altresì, di non mettersi in viaggio in costanza delle precipitazioni,  se non strettamente necessario.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button