Cronaca

Avellino, fuochi sotto casa dell’ex sindaco dopo la vittoria alle elezioni 2024: denunciato 44enne

Fuochi sotto casa dell’ex sindaco dopo la vittoria di Laura Nargi alle elezioni 2024 ad Avellino: i poliziotti hanno individuato e denunciato l’autore di 44 anni. Lo riporta l’odierna edizione del Mattino.

Avellino, fuochi sotto casa dell’ex sindaco: denunciato

L’autore dell’accensione e dell’esplosione dei fuochi d’artificio in occasione della vittoria elettorale della neosindaca Laura Nargi è stato individuato e denunciato. L’episodio si è verificato subito dopo l’esito dello scrutinio tra via Matteotti e piazza Libertà, quando i sostenitori hanno festeggiato con fuochi pirotecnici. Lo stesso avvenne in via Scandone, vicino all’abitazione dell’ex sindaco Gianluca Festa, ancora agli arresti domiciliari.

Le indagini della Polizia

Il responsabile è un 44enne di Avellino, già noto alle forze dell’ordine, che ora deve rispondere di accensioni ed esplosioni pericolose. Gli agenti della Digos della Questura di Avellino sono riusciti a identificarlo grazie alle immagini raccolte dalle telecamere di videosorveglianza e dai filmati e foto degli organi di informazione.

Le indagini riguardano anche un altro episodio avvenuto lo stesso giorno della vittoria della Nargi. In piazza Libertà, nei pressi del comitato elettorale di Antonio Gengaro, ci sono stati disordini tra i sostenitori delle due parti. La polizia sta esaminando la posizione di alcune persone coinvolte nella zuffa, scatenata da gesti provocatori e insulti che sono culminati in contatti fisici.

L’intervento immediato degli agenti della Digos e della Sezione Volanti ha permesso di riportare l’ordine, con l’aiuto di altri sostenitori che hanno fatto da pacieri. Le indagini della Digos hanno approfondito anche l’uso di fumogeni, l’esplosione di batterie di fuochi d’artificio e il blocco della strada, producendo un’informativa per la Procura della Repubblica di Avellino.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio