Cronaca

Droghe online: è allarme fra i 16enni

Droghe online. Risulta essere una delle insidie maggiori del web per i più giovani. Il fenomeno vede protagonisti quelli che hanno da poco compiuto 16 anni, come fruitori di questi prodotti attraverso i nuovi canali di ricerca.

A mettere in allerta gli utenti del web è il Commissariato di PS Online – Italia, attraverso la sua pagina Facebook

Droghe online: è allarme fra i 16enni

Il profilo – spiega la Polizia – è quello di un minore timido, con difficoltà di approccio allo spinello ma con una grande dimestichezza del mezzo informatico che sfrutta per le sue necessità.

Normalmente il primo step si focalizza nella ricerca sulle così dette smart drugs, ovvero droghe “furbe”, non proibite – a base di erbe, caffeina, efedrina o taurina. Nessuno controlla la loro composizione e questo espone l’acquirente ad assumere oltre a sostanze naturali anche altre non ben identificate.

Muniti di un profilo falso e un mezzo di pagamento (carta di credito o una prepagata), si può ottenere quello che si vuole. Anche se le transazioni sono di modesta entità perché finalizzate all’uso randomico e personale, nel complesso fruttano ingenti somme ai fornitori.

Facciamo attenzione a quello che i nostri ragazzi acquistano sulla rete. #essercisempre

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio